Caprotti su Avvenire: la Nazionale azzurra e il dovere di fare meglio

luglio 4, 2016

Esclusi i Watussi, che nel calcio non risultano possedere una tradizione, a testa alta vanno solo gli struzzi. Ecco, ora che essere “usciti a testa alta” dall’Europeo è diventato l’elogio più speso sulla triste fine dell’Italia del pallone, il rischio è quello di pensare che siamo un paese di struzzi. Che la testa spesso la abbassano anche sotto terra. Per non vedere, per non sentire. Per dimenticare che “però ci hanno messo l’anima”, che “tutti hanno giocato con il cuore” e che “erano una squadra vera e unita”, non dovrebbero essere variabili da elogiare quando ci sono, ma la regola da pretendere…

Continua a leggere l’articolo di Alberto Caprotti su Avvenire Sport

Germany v Italy - Quarter Final: UEFA Euro 2016


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPONSOR
 

Seguici su Google+