Lens

Città dell’estremo nord della Francia che conta poco più di 30000 abitanti, la cui storia fino agli anni ’60 è stata strettamente legata all’estrazione del carbone. Da allora, in particolare dopo la chiusura degli impianti minerari nel 1986, Lens e i comuni circostanti hanno affrontato un percorso di riconversione che ha portato alla nascita e al successivo sviluppo di poli di attività quali l’agroalimentare, la distribuzione, i trasporti, le tecnologie: fondamentale, in tal senso, è stata la nascita di un importante polo scientifico a livello universitario.

Fiore all’occhiello della rinascita di Lens è stato, senza dubbio, l’inaugurazione del Museo Louvre-Lens, avvenuto nel dicembre del 2012. Partendo dallo spazio di 20 ettari ricavato all’interno di una vecchia miniera, questa “costola” del Louvre di Parigi ha man mano preso forma, accompagnata simbolicamente dall’entusiasmo dei cittadini che vedevano in tutto ciò una formidabile occasione di rinascita culturale. Un museo che è anche una forma di gratitudine verso un angolo di Francia che, ancora oggi, soffre di una disoccupazione superiore alla media nazionale.

Tra i protagonisti della rinascita occorre citare l’ex sindaco e ministro André Delelis che, con Félix Bollaert, da il nome al rinnovato stadio che ospiterà quattro gare dell’Europeo 2016, oltre a fare da palcoscenico per gli incontri casalinghi del Racing Club de Lens.

Link utili: Calendario Europei 2016Gironi Europei 2016

Lens

Lens, piazza del Municipio

 

Museo Louvre Lens

Lens, il Museo Louvre-Lens

 

Sponsor





 

Annunci

Seguici su Google+