Russia

Le chiavi tattiche

La Russia arriva orfana di alcuni pezzi pregiati: dopo Zhirkov, non convocato per un infortunio al tendine d’Achille, il c.t. Slutski deve rinunciare anche a classe e fantasia del centrocampista offensivo Alan Dzagoev, a causa di una frattura al metatarso subita durante l’ultima partita giocata col suo CSKA Mosca. Fari puntati sul duo d’attacco composto da Dzyuba e Smolov: il primo, potente centravanti classe ‘88, temibile nel gioco aereo dall’alto del suo metro e 96, si segnala per otto reti nelle qualificazioni agli Europei, avendo scalzato di fatto il vecchio leone Kerzhakov al centro dell’attacco sia nello Zenit che in nazionale; il secondo si è appena laureato capocannoniere in Russia, segnando 20 gol con la maglia del Krasnodar. Rilanciato in porta Akinfeev, crocifisso dalla critica dopo la “papera” costata  la sconfitta contro la Corea del Sud ai Mondiali del 2014, la difesa si affida ai “sempreverdi” Berezutski e Ignashevich, mentre in mezzo al campo attenzione al talento di Aleksandr Golovin, 19enne regista del CKSA a proprio agio nel 4-2-3-1 canonicamente disegnato da Slutski: in una squadra dai ritmi piuttosto compassati, le sue intuizioni in cabina di regia potrebbero rivelarsi decisive.

“L’intruso” della compagnia

Risponde al nome di Roman Neustädter: nato in Ucraina da padre che aveva già rappresentato il Kazakistan, dopo avere collezionato due presenze in amichevole con la nazionale maggiore tedesca è stato incluso tra i 23 della Russia prima ancora di ottenere il passaporto russo, arrivato in tempo per Euro2016.

Il Ct “sdoppiato”

Leonid Slutsky, che in barba ad un volto pressoché curiosamente inespressivo si è distinto in patria per indubbi carisma e preparazione tattica, ha accettato il doppio incarico che lo vede tanto sulla panchina del Cska quanto su quella della rappresentativa russa, formula non nuova in Russia. Ex portiere, ha iniziato come tecnico nel 2000 con l’Olimpia Volgograd, passando per Uralan Elista, Fc Mosca e Krylia Sovetov. Alla guida del Cska Mosca dal 2009, con cui ha inanellato 2 campionati, 2 coppe e 2 supercoppe nazionali, è subentrato al nostro “Don Fabio” Capello sulla panchina della Russia lo scorso novembre, vincendo le prime cinque gare da c.t..

Ecco i 23 convocati della Russia per Euro 2016:

Portieri: Igor Akinfeev (CSKA Moskva), Yuri Lodygin (Zenit), Guilherme (Lokomotiv Moskva);

Difensori: Aleksei Berezutski (CSKA Moskva), Vasili Berezutski (CSKA Moskva), Sergei Ignashevich (CSKA Moskva), Dmitri Kombarov (Spartak Moskva), Roman Neustädter (Schalke), Georgi Schennikov (CSKA Moskva), Roman Shishkin (Lokomotiv Moskva), Igor Smolnikov (Zenit);

Centrocampisti: Igor Denisov (Zenit), Aleksandr Golovin (CSKA Moskva), Denis Glushakov (Spartak Moskva), Oleg Ivanov (Terek Grozny), Pavel Mamaev (Krasnodar), Aleksandr Samedov (Lokomotiv Moskva), Oleg Shatov (Zenit), Roman Shirokov (CSKA Moskva), Dmitri Torbinski (Krasnodar);

Attaccanti: Artem Dzyuba (Zenit), Aleksandr Kokorin (Zenit), Fedor Smolov (Krasnodar).

Qui le partite della Russia nel Girone B:

11/06 21:00 Marsiglia
Inghilterra – Russia

15/06 15:00 Lilla
Russia – Slovacchia

20/06 21:00 Tolosa
Russia – Galles

Link utili: Calendario Europei 2016Gironi Europei 2016Le squadre

Sponsor





 

Annunci

Seguici su Google+