Spagna

Le chiavi tattiche

Malgrado il ct sia sempre Vicente Del Bosque, per la Spagna è il momento di un rinnovamento dopo il fallimentare Mondiale 2014. Non ci sono più, infatti, diversi pilastri del ciclo vincente 2008-2012: da Xabi Alonso a Xavi, da Torres (non è bastato il brillante finale di stagione con l’Atletico) a Villa.

L’ossatura della squadra per Euro 2016 è comunque costituita dai campioni del mondo 2010 e d’Europa in carica: Piquè e Sergio Ramos guidano la difesa rigorosamente a quattro, mentre Busquets, Iniesta, Fabregas e David Silva costituiscono sulla carta il solito centrocampo di straordinaria qualità che ci siamo abituati ad ammirare nell’ultimo decennio; tanto più che al reparto si aggiungono il talento di Thiago Alcantara, il dinamismo e la duttilità di Koke, finalista in Champions League con l’Atletico Madrid. Evidentemente, per “il savio” Del Bosque ce n’è abbastanza per rinunciare in questo reparto a personaggi come Mata, Saul, Isco e Cazorla.

Sulle fasce, in difesa, altri nomi che costituiscono altrettante garanzie: innanzitutto Jordi Alba, freccia del Barcellona vincitore della Liga, poi Juanfran, protagonista negativo dal dischetto nella recente finale di Champions, ma terzino di assoluto valore, e Azpilicueta del Chelsea. Al posto di Carvajal, vittima di un infortunio, è stato chiamato il giovane (classe ’95) Bellerin dell’Arsenal. Tra i reduci dei trionfi passati, non si può non menzionare Iker Casillas. Il trentacinquenne portiere oggi al Porto ha stabilito di recente il record europeo di presenze in Nazionale (166), ma si trova incalzato per il posto da titolare da David De Gea del Manchester United, dieci anni più giovane, e suo erede designato a Madrid, dove non è ancora approdato soltanto per un clamoroso inghippo nell’ultimo giorno dello scorso mercato. Del Bosque non ha ancora annunciato chi sarà il titolare fra i due (nelle qualificazioni 7 presenze Casillas, 3 De Gea).

Rivoluzione in attacco

Fin qui, dunque, tanti veterani e giovani inseriti in un contesto ben definito. Il reparto in cui il rinnovamento è stato più radicale, e che costituisce la vera incognita di questa selezione per Euro 2016, è quello offensivo. Non ci sono più, come detto, Villa e Torres, che hanno fatto la storia delle Furie Rosse; e non ci sono nemmeno Diego Costa, che paga le cattive condizioni fisiche, e, a sorpresa, Paco Alcacer, del Valencia, che è stato il cannoniere delle qualificazioni. Unico veterano è Pedro, reduce da una stagione non facile con il Chelsea. Nomi come quelli del trentacinquenne Aduriz dell’Athletic Bilbao, mai in carriera nel giro della Nazionale, o come quello del ventinovenne Nolito, ala proveniente dalla cantera del Barcellona, dal 2013 al Celta Vigo, non dicono molto agli appassionati; e lo stesso può dirsi di Lucas Vazquez, la convocazione a sorpresa di Del Bosque: prodotto del vivaio madridista, è emerso negli ultimi mesi nella squadra di Zidane, ma è ancora in attesa del debutto in Nazionale.

È possibile che alla fine il ct opti per quello che è diventato un marchio di fabbrica del calcio spagnolo, il “falso nueve”, ruolo che più d’uno dei centrocampisti può interpretare. In rampa di lancio c’è però Alvaro Morata, che dopo due anni da protagonista alla Juventus, soprattutto nelle notti di Champions League, sogna la grande consacrazione che convinca anche i dirigenti della Casa blanca madridista a puntare decisamente su di lui. Vanta finora soltanto otto presenze in Nazionale, ma la composizione della lista degli attaccanti per Euro 2016 gli offre obiettivamente una straordinaria opportunità. Dalla sua capacità di mettere a segno gol importanti e decisivi passa buona parte delle possibilità iberiche di conquistare il terzo Europeo di fila, dopo quelli del 2008 e del 2012.

Ecco i 23 convocati della Spagna per Euro 2016

Portieri: Iker Casillas (Porto), David de Gea (Manchester United), Sergio Rico (Sevilla).

Difensori: Sergio Ramos (Real Madrid), Gerard Piqué (Barcelona), Jordi Alba (Barcelona), Marc Bartra (Barcelona), Cesar Azpilicueta (Chelsea), Mikel San José (Athletic Club), Juanfran (Atlético Madrid), Héctor Bellerín (Arsenal FC).

Centrocampisti: Bruno Soriano (Villarreal), Sergio Busquets (Barcelona), Koke (Atlético Madrid), Thiago Alcântara (Bayern), Andrés Iniesta (Barcelona), David Silva (Manchester City), Cesc Fábregas (Chelsea).

Attaccanti: Aritz Aduriz (Athletic Club), Nolito (Celta Vigo), Álvaro Morata (Juventus), Pedro Rodríguez (Chelsea FC), Lucas Vázquez (Real Madrid).

Qui le partite della Spagna nel Girone D

13/06 15:00 Tolosa
Spagna – Rep.Ceca

17/06 21:00 Nizza
Spagna – Turchia

21/06 21:00 Bordeaux
Croazia – Spagna

Link utili: Calendario Europei 2016Gironi Europei 2016 – Le squadre

Sponsor





 

Annunci

Seguici su Google+