Re Cristiano assalta la corona: Portogallo in finale

luglio 6, 2016

Il Portogallo di Cristiano Ronaldo centra la sua seconda storica finale nella storia degli Europei: a Parigi, il prossimo 10 Luglio, il re Cristiano cercherà la corona contro la vincente della seconda semifinale, di scena domani tra Germania e Francia. Dopo un primo tempo equilibrato, è proprio Ronaldo a segnare il solco della vittoria siglando di testa l’1-0, supportato poco dopo dal raddoppio di Nani. Al termine di una gara sostanzialmente modesta sul piano dello spettacolo e delle occasioni da rete espresse, il grande cuore dello sfidante attesissimo, “il tornado blanco” Gareth Bale, non basta ai Dragoni gallesi, comunque capaci di  riscrivere nobilmente la storia calcistica del paese.

Fernando Santos deve fare a meno dello squalificato William Carvalho mentre Pepe non recupera dall’infortunio, facendo spazio al neoacquisto del Cagliari, il veterano Dani Alves, che affianca al centro della difesa Jose Fonte: il 4-3-1-2 scelto dal Ct vede il baby fenomeno Renato Sanches dietro alle due punte, Cristiano Ronaldo e Nani. Cedric e Raphael Guerreiro sono i terzini, con Danilo a protezione della difesa. Il Ct britannico Coleman, privo degli squalificati Ben Davies e Aaron Ramsey, risponde col canonico 5-3-2, dove Robson-Kanu affianca Bale in attacco, mentre King rimpiazza Ramsey a centrocampo con Allen e Lesley a completare il reparto; in difesa il trio Collins-Williams-Chester è chiamato a spezzare  le trame offensive lusitane.

CR7

La prima occasione è di marca lusitana al quarto d’ora, con Joao Mario che chiede e ottiene l’uno-due con Ronaldo, quindi conclude con un destro rasoterra che termina sul fondo. La sfida a distanza tra i due mister 100 milioni prende quota: inizia meglio Gareth Bale che al 19° calcia in  girata mancina un angolo basso di Lesley, ma il suo difficile sinistro non trova la porta. Poco dopo si esibisce in una delle sue proverbiali ripartenze bruciando 50 metri palla al piede prima di calciare però troppo centralmente  da fuori area. Alle prese con le maniere non proprio ortodosse dei difensori gallesi, CR7 impiega gran parte del primo tempo per rispondere, accendendosi nel finale: al 42° il suo sinistro dal limite viene deviato dal Collins, che alza la sfera in corner, mentre prima poco prima dell’intervallo il suo colpo di testa sul bel cross da sinistra di Adrien Silva finisce di poco alto.

Dopo cinque minuti sale in quota Ronaldo, che resta in sospensione qualche secondo più degli altri su calcio d’angolo prima di incornare imperiosamente per l’1-0 che sblocca il risultato. Prima che il Galles si appresti a ordire ripartenze, i lusitani centrano un uno-due che stordirebbe chiunque con Nani, opportunista a deviare in scivolata un tiro sporco dal limite dello stesso CR7. Al 18° Sanches cerca il tris tagliagambe, ma calcia alto dopo una galoppata palla al piede. Al 21° Bale ci prova al volo dalla distanza, ma ancora centralmente su Rui Patricio. Al 23° l’asso gallese, ultimo ad arrendersi, vorrebbe ripartire palla al piede sugli sviluppi di un angolo portoghese, ma rischia di fare capitolare i suoi facendosi rubare palla da Danilo Pereira sulla trequarti: il mediano può imbucarsi nell’area gallese, calciando però addosso all’estremo difensore gallese, che rimedia con qualche affanno.

Cr7 Nani

Non resta che appuntare un siluro di Bale da 40 metri, che Rui Patricio respinge alla grande insieme a tutte le ultime speranze gallesi, per la verità infrantesi costantemente contro il muro lusitano. Per Cristiano Ronaldo il sessantunesimo gol in maglia portoghese vale anche il raggiungimento del record di segnature complessive ai campionati europei di Michel Platini, a quota nove reti, ma mette soprattutto il sigillo sulla seconda storica finale europea del suo paese. Per capire se la cocente amarezza del 2004, quando lo scettro di regina d’europa fu sottratto alla nazionale lusitana grazie all’impresa della sorprendente Grecia, non resta che attendere l’ultima battaglia di domenica 10 Luglio, finalissima di del St. Denis di Parigi, contro la vincente tra Germania e Francia, in lizza domani sera.

Mario Agostino

IL TABELLINO

MARCATORI: 18° ST Cristiano Ronaldo, 21° ST Nani.

PORTOGALLO (4-4-2): Rui Patricio; Cedric, Bruno Alves, José Fonte, Raphael Guerreiro; Joao Mario, Danilo Pereira, Renato Sanches (dal 29′ s.t. André Gomes), Adrien Silva (dal 34′ s.t. Moutinho); Nani (dal 41′ s.t. Quaresma), Ronaldo. (Lopes, Eduardo, Ricardo Carvalho, Eliseu, Vierinha, Rafa Silva, Eder). All. Santos.

GALLES (5-3-2): Hennessey; Gunter, Collins (dal 21′ s.t. J. Williams), A. Williams, Chester, Taylor; Allen, Ledley (dal 13′ s.t. Vokes), King; Bale, Robson-Kanu (dal 20′ s.t. Church). (F. Williams, Ward, Richards, Edwards, G. Williams, Vaughan, Cotterill). All. Coleman

ARBITRO: Eriksson (Svezia)

NOTE: ammoniti Allen (G), Chester (G), Bruno Alves (P), Bale (G) per gioco scorretto, Ronaldo (P) per proteste.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPONSOR
 

Seguici su Google+