#SPEXIT: le pagelle dei “Turpi voti e altri disastri” su Italia-Spagna 2-0

giugno 28, 2016

All’indomani di una indimenticabile Italia-Spagna 2-0, ospitiamo le “improponibili pagelle” dei ragazzi dei “Turpi voti e altri disastri”, cresciuti a “pane e Ziliani”: dal labiale di Antonio Conte allo Stivale in festa per la squalifica di Thiago Motta, buon divertimento…

BUFFON 7 – Passa un pomeriggio tranquillo fino al 75′, quando la Spagna comincia a tirare in porta e lui comincia a ripassare il calendario del “Frate indovino”.

CHIELLINI 8 – Gol e prestazione alla Cannavaro versione 2006. Tutto perfetto se non fosse per il daltonismo che gli impedisce di indossare due scarpette dello stesso colore.

BONUCCI 7.5 – Leader indiscusso di questa nazionale. Non fa sfiorare il pallone alle furie rosse nonostante passi 90′ cercando di recuperare il numero della nuova amichetta di Bobo Vieri.

BARZAGLI 7 – “Noi brutti e cattivi”, era stato chiaro dopo il vano tentativo di Morata di addolcire gli ex compagni con una letterina di addio strappalacrime. Vatti a fidare degli amici..!
DE SCIGLIO 7 – Ottima prestazione del terzino che migliora con l’ ingresso di Darmian. I due riescono a confondere gli avversari come i gemelli Derrik. Contro la Germania proveranno la famigerata catapulta infernale.

DARMIAN 7 – Vedi De Sciglio

FLORENZI 6.5 – Bloccato dalla paura della nonna per gli spostamenti aerei, la cerca spesso con lo sguardo ma trova soltanto Bobo in versione Dan Blizerian.

DE ROSSI 6.5 – Visibilmente contrariato quando Conte lo richiama in panchina vedendolo rosso in volto. Se solo Daniele avesse fatto outing riguardo il litro di Tavernello scolato nell’intervallo…

PAROLO 6 – Prova a contenere Iniesta e non gli sembra vero di poter giocare contro un campione che fino a due anni fa guardava in TV mentre serviva pizze alla “Taverna del brigante” di Cesena.
THIAGO MOTTA 5 – Ma quale gol di Chiellini o raddoppio al 90′? La vera festa nelle case e nei pub degli italiani esplode al momento dell’ammonizione a Thiago, esattamente quando appare la scritta “salterà la prossima partita”.

GIACCHERINI 7 – Se il Nino D’Angelo azzurro avesse segnato quel gol in rovesciata si sarebbe accaparrato le prossime dodici stagioni di “Sfide” più qualche apparizione a “Mistero” e “La strada dei miracoli”.

EDER 6.5 – Piquet lo calpesta manco fosse una moquette, lui prova a protestare ma l’arbitro non lo ascolta e lo liquida con un secco: “No grazie, sono allergico alle rose”.

INSIGNE 7 – Genio e concretezza. Sarebbe dovuto entrare prima ma Conte impiega 15′ per scovarlo. Maledette panchine interrate.

PELLÈ 7 – Segna un gol così brutto da far impallidire Pippo Inzaghi, ma segna. Niente male per uno che fino a sei mesi fa faceva il tronista a “Uomini e Donne”

CT CONTE 9 – Chiaro il suo labiale mentre calcia via il pallone non agganciato da Giaccherini: “Perdindirindina”.

Pagelle dai ragazzi dei “Turpi voti e altri disastri”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPONSOR
 

Seguici su Google+